Sono nato e cresciuto sopra i sacchi di farina nel laboratorio di pasticceria di mio Nonno e mio Padre, inaugurato nel 1927 e tutt’ora attivo.

Da sempre coltivo la passione per il mondo della Produzione e della Somministrazione di alimenti e bevande.

Ho gestito cinque attività di successo.

Sono Pasticcere, Panettiere, Barman, Gelatiere, Pizzaiolo, Gastronomo.

Ho studiato il counseling presso l’UNIPSI di Torino, la Leadership Situazionale presso l’Istituto Berne di Milano ed ho frequentato la Cerchia Ristretta di Italo Cillo.

Sono esperto di comunicazione finalizzata alla vendita.

Da sette anni studio il Content Marketing ed ho ideato il Barketing©, l’esclusiva strategia di posizionamento per trasformare un bar generico in un Super Format di successo.

Opero come consulente di Marketing Strategico per alcune Aziende Italiane.

Credo che il settore del Bar, in tutte le sue estensioni tipologiche, sia nel mezzo del più grande e rapido cambiamento della sua storia.

Amo la Natura, la Famiglia, la Musica e i Cani.

MARCO TROBBIANI

Classe 1979 dal 2001 nel mondo Web, ora impegnato in Soluzioni Web Integrate, appassionato di Marketing e di nuovi Progetti.
Amante di cucina e del settore “horeca”.
“Inizio la mia attività nel 2001 insieme ad un amico. Eravamo incerti se aprire un bar/pizzeria o una Web Agency. Due settori completamente diversi che non c’entrano niente, ma erano le nostre due passioni. Per via degli investimenti decidemmo per la Web Agency. Internet era agli albori e decidemmo così di proiettarci nel futuro.
Io principalmente mi occupavo della vendita dei siti internet. Eravamo talmente proiettati nel futuro che creammo il primo portale per ricerca di locali in Italia. Infatti eravamo troppo avanti per i tempi, nel 2001 la realtà internet era molto diversa da quella odierna. Abbiamo visto servizi hosting venduti a 10 milioni delle vecchie lire (pari a circa 5 mila euro), assurdo se paragonati alle 50 euro di oggi. Internet stava crescendo ma ancora non era così “diffuso”. Si viaggiava con le prime ADSL e molti ancora avevano la connessione a 56 K. Internet non rientrava di sicuro nelle prime posizioni nella mentalità imprenditoriale locale. Internet era per pochi e chi aveva un sito lo aveva avuto a caro prezzo (nel senso che lo aveva pagato tanto). La nostra mente viaggiava molto più veloce rispetto a quelle dell’imprenditoria locale, fatto sta che per sbarcare il lunario era un’impresa ardua. Infatti ci fu un periodo nel quale io cambiai lavoro e feci il venditore per la TIM. Di certo non era la mia aspirazione. Amavo il bar, la pizzeria e devo dirti che mentre stavo per concludere un contratto di affitto per aprire il mio bar/pizzeria (al quale volevo dare il nome di Ape Corina…lo so lo so, senza che fate quelle facce) venne un mio caro conoscente a farmi una proposta per entrare nel mondo immobiliare senza investimenti di soldi. Ancora una volta per non rischiare capitali o altro accettai. Praticamente mi ritrovai a fare il muratore. Si lavorava molto ma non mancavano le belle soddisfazioni.

Mentre la mia vita fluiva liscia e con soddisfazioni un mio amico stava lasciando il posto fisso per coltivare la sua passione dell’informatizzazione e della programmazione. Me ne parlò. Era il 2006 una nuova scommessa mi si ripresentò davanti. Costruimmo insieme un nuovo modello di Web Agency con un prodotto replicabile. I tempi erano maturi per internet. Sporadicamente mi occupavo della vendita dei siti tra un muro e un altro. Poi per un brutto incidente sul lavoro mi costrinse ad abbandonare quel mondo fatto di cemento e soddisfazioni. Comunque la “web agency” andava forte. Tra il 2007 e 2008 fu il boom di contratti con oltre 200 clienti acquisiti. Internet era al top. Si iniziava a parlare di social di vendite e-commerce e quant’altro. Cavalcammo l’onda; anzi devo dire che oggi si vive ancora grazie al “cavalcamento” di quell’onda.
Dal 2013, circa, l’onda si è infranta sulla spiaggia e ora c’è lo strascico. L’onda del sito internet è conclusa; ci sono migliaia di Web Agency, tutti fanno a gara chi fa il sito a minor prezzo. Il nipote, il cugino, l’amico del figlio sviluppa siti…ecc. Per noi della “vecchia guardia” che abbiamo vissuto l’ascesa di internet locale e le varie fasi possiamo affermare che la vecchia Web Agency del 2001 o del 2006 non possono più esistere oggi, è improponibile come una fabbrica di carrozze per cavalli.
Ora bisogna cavalcare un’altra onda… Infatti da qualche anno sviluppiamo Soluzioni Integrate per il Web, dove il classico sito internet è un solo pezzo del puzzle che costruiamo intorno all’azienda. Il classico sito è morto e sepolto. C’è chi se lo fa gratis su internet e da soli.
Oggi grazie alle Soluzioni Integrate che sfruttano App, social media, azioni di marketing e web-marketing, ecc. offriamo un pacchetto di servizi ben più strutturato del semplice sito internet.
La mia passione per il nuovo, per il marketing, per la formazione mi ha spinto a leggere molti libri in merito e a seguire diversi corsi e seminari dei vari “guru” del settore. Elencarli tutti sarebbe impossibile e potrei farci un altro business proponendo i loro modelli e sviscerando le loro conoscenze.
Ricordo ancora il primo libro che ebbe un effetto trascendente su di me “Padre ricco padre povero di Robert Kiyosaki”  e così via di seguito tra i vari Les Dane, Ronald J. Kule, Al Ries, Italo Cillo, Cecilia Sardeo, fino ad arrivare agli odierni Roberto Re, Alfio Bardolla, Frank Merenda, ecc.
Comunque questa conoscenza mi ha portato a sperimentare a provare e ad eseguire nuove tecniche e nuovi metodi di lavoro.

Ma ora veniamo a BAR DI SUCCESSO.
Un giorno conobbi Giancarlo per via di un nuovo business che sto lanciando a livello nazionale. Entrai subito in sintonia con questo signore che nemmeno conoscevo. Giancarlo aveva le mie stesse passioni per il marketing, per la vendita e lo stesso punto di vista sull’imprenditoria locale. Fatto sta che parlando ne usciamo fuori con il progetto “bar di successo” (se non vi piace il nome è colpa mia). Lui proviene da un passato di Horeca ed attualmente di consulente vendita per attrezzature per locali. Ci siamo subito confrontati sui modelli di business locali dei locali (scusate il gioco di parole) ed abbiamo capito che c’è bisogno di una vera mano in questo settore.
Io con occhio clinico, sia da cliente che di esperto web e marketing non che di amante e mancato barista/pizzaiolo; mentre Giancarlo con occhio tecnico di passato proprietario di successo, di amante del marketing non che consulente di settore per la vendita di attrezzature.
Perciò eccomi qui a dare una mano a chi la vuole come esperto nel marketing, nella comunicazione Web e nelle risorse informatiche e tecnologiche.

Buon Caffè a tutti!”